Top
Cira Lombardo: 15 anni di sogni diventati realtà – The Fashiornalist
fade
3679
post-template-default,single,single-post,postid-3679,single-format-gallery,eltd-core-1.2.1,flow child-child-ver-1.0.1,flow-ver-1.6.1,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1480,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-type2,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Cira Lombardo: 15 anni di sogni diventati realtà

Cira Lombardo: 15 anni di sogni diventati realtà

Non solo wedding. Definire in un’unica categoria Cira Lombardo è riduttivo. Sì, perché, oltre alla wedding planner ed event creator ci sono la professionalità e la grinta di una donna che trasforma i sogni in realtà. Ma non solo i suoi. E lo fa da ben quindici anni, allargando i confini dalla sua Campania sino al resto d’Italia. Da Nord a Sud, guardando all’Oriente e segnando traguardi prestigiosi.

Una delle mete più recenti è stata la Puglia: che potenzialità ha questa regione?

«Infinite. La Puglia è una costante per me. Ci faccio tappa almeno una volta all’anno. Recentemente sono stata a Trani, ma conosco bene anche il Salento e il prossimo anno farò tappa sul Gargano. Il segreto di questa terra è l’eleganza. A ciò si aggiunge l’ospitalità senza dimenticare scenari mozzafiato e cibo. Insomma, tutti elementi che la rendono una tra le più ambite destination wedding. Basti pensare, appunto, alla cattedrale di Trani: uno spettacolo unico nel suo genere vista mare con lo sguardo che si perde all’orizzonte».

Cosa potrebbe contribuire a fare del settore del wedding una importante componente per il rilancio dell’economia italiana?

«La promozione è il segreto. Investire sulla valorizzazione dei luoghi e del patrimonio culturale è alla base. Soprattutto per affascinare un bacino d’utenza straniero. Coloro che vengono nel nostro Paese per celebrare i loro matrimoni qui arrivano dagli Stati Uniti, dall’Argentina e persino dall’Australia e apprezzano come non mai i luoghi storici italiani. Sarebbe dunque opportuno individuare formule che consentano di renderli fruibili come location per le cerimonie. Il che, rappresenterebbe non solo un’occasione economica ma al tempo stesso anche di promozione».

Il prossimo 14 novembre rappresenterà un traguardo importane: di cosa si tratta?

«Spegnerò le prime dieci candeline del mio magazine “Weddings Luxury”. L’anno prossimo, lo stesso obiettivo sarà raggiunto dal format tv. Sono progetti in cui ho sempre fortemente creduto e che oggi mi consentono di poter affermare che se si desidera qualcosa, impegnandosi al massimo, non c’è niente e nessuno che potrà mai impedire che si realizzi».

E di sogni, Cira Lombardo ne ha ancora molti, ma tutti fuori dal cassetto. Il prossimo? Gli Emirati Arabi dove l’obiettivo è quello di portare il marchio “Cira Lombardo” al di là della wedding planner ed event creator. Dopo tre anni di analisi di mercato, la data fatidica è quella di febbraio 2020 e – c’è da scommettere – rappresenterà un nuovo inizio.

—–

Not just wedding. Defining Cira Lombardo in one category is an understatement. Yes, because, in addition to the wedding planner and event creator, there is the professionalism and determination of a woman who turns dreams into reality. But not just his. And it has been doing so for fifteen years, widening its borders from its Campania to the rest of Italy. From North to South, looking to the East and marking prestigious goals.

One of the most recent destinations was Puglia: what is the potential of this region?

«Infinite. Puglia is a constant for me. I stop there at least once a year. Recently I went to Trani, but I also know Salento well and next year I will stop in Gargano. The secret of this land is elegance. Added to this is hospitality without forgetting breathtaking scenery and food. In short, all these elements make it one of the most sought-after destination wedding. Suffice it to think, indeed, of the cathedral of Trani: a unique spectacle of its kind with a view of the sea that is lost on the horizon».

What could help make the wedding sector an important component for revitalizing the Italian economy?

«Promotion is the secret. Investing in the enhancement of places and cultural heritage is the foundation. Above all to fascinate a foreign catchment area. Those who come to our country to celebrate their weddings here come from the United States, Argentina and even Australia and appreciate Italian historical places like never before. It would therefore be appropriate to identify formulas that make them usable as a location for ceremonies. Which would represent not only an economic opportunity but also a promotional opportunity».

Next November 14th will be an important goal: what is it?

«I will blow out the first ten candles of my magazine” Weddings Luxury “. Next year, the same goal will be achieved by the TV format. They are projects in which I have always strongly believed and that today allow me to be able to affirm that if something is desired, committing to the maximum, there is nothing and no one that will ever be able to prevent it from being realized».

And of dreams, Cira Lombardo still has many, but all out of the drawer. The next? The Arab Emirates where the goal is to bring the “Cira Lombardo” brand beyond the wedding planner and event creator. After three years of market analysis, the fateful date is February 2020 and – you can bet – it will represent a new beginning.

 

Photo credit: Cira Lombardo – Weddings Luxury