Top
Laura Pausini e Biagio Antonacci in tour – The Fashiornalist
fade
3516
post-template-default,single,single-post,postid-3516,single-format-gallery,eltd-core-1.2.1,flow child-child-ver-1.0.1,flow-ver-1.6.1,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1480,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-type2,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Laura Pausini e Biagio Antonacci in tour

Laura Pausini e Biagio Antonacci in tour

Musica, spettacolo e tante emozioni. Laura Pausini e Biagio Antonacci hanno dato il via al loro tour negli stadi dal San Nicola di Bari. Oltre 43mila spettatori in una calda sera d’estate hanno accolto i due cantanti che hanno reso omaggio alla Puglia pronunciando qualche termine dialettale per la gioia dei fan. Più di tre ore di show, con i successi che hanno fatto la storia della musica italiana. Inizio in  grande stile rock con tanto di chitarre sulle note di “Un’emergenza d’amore” e “Liberatemi”: connubio decisamente vincente. E poi Laura che canta i brani di Biagio e Biagio che canta quelli di Laura. Scenografie che non hanno nulla da invidiare a quelle dei grandi eventi internazionali e cambi d’abito a effetto. Tra gli stilisti che hanno curato i look c’è anche Armani. Particolarmente affascinante l’ultimo vestito indossato dalla Pausini: un black dress lungo, romantico, ampio e scintillante che all’improvviso, per la conclusione, è diventato corto e grintoso. Uno spettacolo, insomma, che ha coinvolto gli spettatori in ogni suo momento persino quando per qualche minuto prima dei saluti sul palco c’era solo il buio. L’energia di Antonacci che ha corso da una parte all’altra del palco praticamente per tutto il tempo è ineguagliabile. Così come la spontaneità e l’ironia della Pausini che si è messa in gioco persino ballando sulla base delle indicazioni del direttore artistico Luca Tommasini. Bagliori infuocati e una cascata di petali rosa hanno reso magica la lunga notte di Bari. La musica ha fatto il resto. Perché, alla fine, ciascuno conserva un ricordo per una canzone e questo non può che essere il modo migliore di riviverlo.

—–

Music, entertainment and many emotions. Laura Pausini and Biagio Antonacci started their stadium tour from San Nicola di Bari. Over 43 thousand spectators on a warm summer evening welcomed the two singers who paid tribute to Puglia by pronouncing a few dialect words to the delight of fans . More than three hours of shows, with the successes that have made the history of Italian music. Beginning in great rock style with lots of guitars on the notes of “An emergency of love” and “Liberatemi”: a decidedly winning combination. And then Laura singing the songs of Biagio and Biagio singing Laura’s songs. Scenographies that have nothing to envy to those of the great international events and effective dress changes. Armani is also one of the stylists who oversaw the looks. The last dress worn by Pausini is particularly fascinating: a long, romantic, ample and sparkling black dress that suddenly, for the conclusion, has become short and gritty. A show, in short, that involved the spectators at every moment even when for a few minutes before the greetings on stage there was only darkness. The energy of Antonacci who ran across the stage practically all the time is unparalleled. As well as the spontaneity and irony of Pausini that was even put into play dancing on the basis of the indications of the artistic director Luca Tommasini. Burning flashes and a cascade of rose petals made Bari’s long night magical. The music did the rest. Because in the end, everyone keeps a memory for a song and this can only be the best way to relive it.